Capelli grassi: ma cosa succede ai miei capelli in inverno?

Capelli grassi: ma cosa succede ai miei capelli in inverno?

Ti (ac)concio per le feste: ecco come avere onde come dal parrucchiere, ma a casa Lettura Capelli grassi: ma cosa succede ai miei capelli in inverno? 3 minuti

CAPELLI GRASSI: MA COSA SUCCEDE AI MIEI CAPELLI IN INVERNO?


Capelli più opachi, che sembrano più scuri del colore originale? Più untuosi del solito alla radice e la sensazione è quella di averli appiccicosi? A volte l’odore non è buono e hai bisogno di lavarli anche tutti i giorni? L'inverno non migliora la situazione, ma a tutto c'è un perché: a causa di pioggia, vento, umidità e freddo i capelli sono avvolti naturalmente da più sebo. In sostanza, i capelli si proteggono.
Un po' va bene... troppo no: la situazione può sfuggire presto di mano e diventare un problema. Aiutiamo i tuoi capelli a stare meglio. E a far stare meglio anche te.



COSA SUCCEDE

Sono tre le cose che devi sapere sui tuoi capelli grassi: una è sugli ormoni, l'altra è su quello che mangi e l'altra è quello che usi per lavarteli.

La superficie cutanea secerne in 24 ore circa 1-2 grammi di sebo. La produzione del sebo viene controllata direttamente dalla secrezione degli ormoni sessuali, soprattutto di quelli maschili (androgeni). Una alterazione di questi ultimi è causa di numerosi inestetismi cutanei (pelle grassa, acneica, caduta dei capelli). Inoltre, le ghiandole sebacee sono avvolte da una fitta rete di vasi sanguigni e linfatici e da un nutrito gruppo di fasci nervosi. Quindi il corretto funzionamento dell'attività ghiandolare dipende strettamente dall'apporto di elementi nutrizionali presenti nel sangue, dall'eliminazione costante delle scorie e da un equilibrato funzionamento degli stimoli sensoriali (stress, tensione, ecc.). I fattori che più frequentemente provocano un’iperattività delle ghiandole sebacee, generando la seborrea? Oltre a quanto già detto, possono esserci anche farmaci e, non da ultimo, cosmetici aggressivi che possono scatenare una reazione eccessiva delle ghiandole sebacee. In sostanza, un circolo vizioso, da cui è difficile uscire.
Ma non impossibile.



LA SOLUZIONE
Normalizzare l'attività delle ghiandole sebacee, ripristinare l’equilibrio di cute e capelli. Migliorare poi la microcircolazione periferica, lenire le irritazioni e il prurito. Infine, riequilibrare il pH cutaneo per prevenire attacchi batterici e prevenire la caduta dei capelli.

PAROLA CHIAVE E COSA FARE: NO STRESS (C'È IL ROSMARINO)!
Per i tuoi capelli la Natura mette a disposizione un intero giardino botanico. Lo sapevi che il rosmarino ha un potente potere seboregolatore? E che il bellissimo fiore di Cisto è antisettico e lenitivo, con un'azione detossinante e drenante? E cosa dire della Betulla? Le sue proprietà antinfiammatorie e lenitive della sono spesso utilizzate per il trattamento di eczemi, psoriasi e forfora. La Lavanda, meravigliosa d'estate e... suoi tuoi capelli: il suo olio essenziale rilassa e calma, favorendo l'eliminazione delle tensioni.
Questi e tanti altri estratti naturali li trovi nella Bio Beauty Routine Capelli Grassi.
La detersione specifica di Maternatura per trattare solo con la potente dolcezza della Natura i tuoi capelli.
Fai lo shampoo con lo shampoo seboregolatore per capelli grassi al Cisto. Dopo lo shampoo, applicare sul cuoio capelluto procedendo riga per riga la lozione seboregolatrice al Rosmarino. Massaggia con movimenti circolari per far penetrare bene e in profondità la lozione. È un idrolato con Hamamelis, Rosmarino, Cisto, Tea Tree, Timo per detossinare, drenare, trattare e prevenire infezioni batteriche.

Risultato: cute fresca, capelli leggeri e profumati. L’eccessiva produzione di sebo è inibita ed è normalizzato normalizza l’equilibrio generale del cuoio capelluto.

Scopri la bio beauty routine per cute e capelli grassi