Grasso è bello (ma non sui miei capelli)

Grasso è bello (ma non sui miei capelli)

Capelli secchi (e come rianimarli) Lettura Grasso è bello (ma non sui miei capelli) 4 minuti

Grasso è bello (ma non sui miei capelli)

Cute e capelli più grassi del solito? Non è colpa tua: è colpa del caldo!

 

Che cosa succede

Il film idrolipidico che riveste la pelle e anche il cuoio capelluto è formato dalle secrezioni delle ghiandole sebacee e sudoripare. Il film idrolipidico è un nostro amico: spetta a lui il compito di mantenere pelle e cute morbidi, di proteggerli dalle aggressioni esterne e di conservarne la naturale flora batterica. Pettinando, spazzolando e semplicemente toccando i capelli, favoriamo la sua distribuzione sulla lunghezza del capello. Lo sapevi che tutta la superficie cutanea secerne, grazie alle ghiandole sebacee, circa 1-2 grammi di sebo in 24 ore? Per sapere se il tuo film idrolipidico è particolarmente attivo in questo periodo, fai questo test: strofina un kleenex all’attaccatura dei capelli (o anche i polpastrelli). Se è da poco che hai lavato i capelli e noti già evidenti tracce di unto, la tua cute sta producendo più sebo del necessario!

  

Ma perché la cute è più grassa?

La produzione del sebo è controllata dalla secrezione degli ormoni sessuali, soprattutto di quelli maschili. Un'alterazione di questi ultimi è causa di numerosi inestetismi cutanei (pelle grassa, acneica, caduta dei capelli). Il corretto funzionamento dell'attività delle ghiandole sebacee dipende da un mix di fattori: dieta, stress, tensioni, la corretta eliminazione delle scorie (ecco perché bisogna bere tanta acqua!). I fattori che più frequentemente provocano un’iperattività delle ghiandole sebacee? Predisposizione famigliare, uno squilibrio degli ormoni androgeni, lo stress, cosmetici aggressivi, farmaci, dieta inadeguata e… alte temperature! Da ricordare, anche, che la sovrabbondanza di sebo occlude i follicoli ostacolando la crescita di capelli sani. Quindi si entra in un loop (sbagliato).

 

 

Soluzione

Normalizzare l'attività delle ghiandole sebacee, come prima cosa, è importante. Poi, ripristinare l’equilibrio di cute e capelli, migliorando la microcircolazione periferica. Senza dimenticare di lenire le irritazioni e il prurito.

A questo punto è fondamentale riequilibrare il pH cutaneo per prevenire attacchi batterici e prevenire la caduta dei capelli.

 

 

Parola chiave: riequilibrare (e cosa ti consigliamo)

Non li sentite anche voi questi profumi da macchia mediterranea, passeggiando tra cespugli odorosi, piante aromatiche, erbe officinali e pinete mentre, poco lontano, se sente già il mare? Facciamo una passeggiata. E scopriamo che la natura ci offre sempre le soluzioni ai nostri problemi. L’olio essenziale estratto dalla Lavanda, per esempio, è rilassante e calmante a livello nervoso. Favorisce quindi l’eliminazione delle tensioni, e questo incide sul nostro umore, anche a livello ormonale. Il Cisto, con le sue foglie da cui si estrae il principio attivo, ha un potere antisettico, lenitivo, calmante, detossinante: usato sulla nostra cute può avere un’azione indiretta anche sulle ghiandole sebacee. Pino marittimo: la sua ombra ci offre ristoro nelle ore più calde della giornata, ma il suo principio attivo offre ristoro anche alla nostra cute. È anti-invecchiamento, antiossidante, antimicrobico e purificante. Infine, il ginepro: potente detossinante, drenante, sebo regolatore.

 

 

Nella Bio Beauty Routine Capelli Grassi trovi questi fiori, queste piante. E molte altre: come il tè verde, buona fonte di pantenolo che rinforza i capelli, la proteina del riso idrolizzata, che aumenta il volume e dona lucentezza idratando il capello dalla radice alla punta.l’estratto di foglie di eucalipto, con innumerevoli proprietà antinfiammatorie, battericide, antifungine, lenitive e rinfrescanti particolarmente utili in caso di seborrea o forfora; l’estratto dalle foglie di rosmarino è utile per combattere la seborrea, la forfora e per stimolare i follicoli piliferi in caso di caduta di capelli. E poi l’estratto di foglie di carciofo (rivitalizzante, seboriequilibrante) e l’estratto dal cetriolo. emolliente e rinfrescante.

 

Detergi la cute con lo shampoo seboregolatore capelli grassi al Cisto: la cute sarà più fresca e vitalizzata, lenita; i suoi estratti naturali impediranno che i capelli si ungano troppo in fretta. Dopo lo shampoo, passa al secondo step: il trattamento per la cute, con la lozione seboregolatrice al rosmarino. Con Rosmarino (purificante), Timo (astringente), estratto di Hamamelis (riequilibrante), Tea tree (antibatterico) Cisto (calmante e protettivo), inibisce in modo costante l’eccessiva produzione di sebo e normalizza l’equilibrio generale del cuoio capelluto.

Clicca qui per scoprire tutta la bio beauty routine cute e capelli grassi